Bari - Operazioni anti covid: numerosi controlli e sanzioni

Autore Redazione Canale 7 | Mon, 03 May 2021 | 199 viste | Bari Polizia-Di-Stato Covid Cronaca

Sono stati effettuati dalla Polizia di Stato.

Nel fine settimana, a Bari, i poliziotti della Squadra Volanti dell’U.P.G.S.P. della Questura, hanno denunciato due persone e hanno contestato numerose sanzioni per la violazione delle norme anti-contagio.

Nel quartiere Libertà gli agenti della volante di zona sono intervenuti per una lite tra ex conviventi; sedata la lite i poliziotti hanno deferito all’Autorità Giudiziaria un pregiudicato barese 35enne, già sottoposto agli Arresti Domiciliari per maltrattamenti nei confronti della ex convivente e per oltraggio a Pubblico Ufficiale; l’uomo, durante l’intervento, ha inveito e insultato gli agenti, mentre la ex convivente, di 27 anni e suo nonno 88enne, a seguito dell’aggressione subita dall’uomo, sono stati trasportati presso il Pronto Soccorso dell’Ospedale “Mater Dei”.

In zona industriale, sulla SS12, gli agenti della volante hanno fermato e controllato un’Audi di grossa cilindrata; l’autovettura era condotta da un cittadino cinese 39enne, residente ad Adelfia, visibilmente ubriaco; l’uomo impiegava molto tempo prima di fermarsi all’alt, intimato dalla volante, e dopo essersi fermato comunque rifiutava di sottoporsi al test etilo-metrico. Pertanto, veniva deferito in stato di libertà per guida in stato di ebbrezza e sanzionato amministrativamente anche per la violazione del coprifuoco.

Al San Paolo, in Piazza Europa, i poliziotti delle volanti di zona, sono intervenuti su segnalazione relativa ad un gruppo di ragazzi molesti, che, senza mascherina arrecavano fastidio ai passanti; nel frangente gli agenti hanno bloccato 4 ragazze incensurate, tutte sanzionate per la violazione delle norme anti-contagio.

In Piazza Federico II di Svevia gli agenti della volante hanno sorpreso un 58enne incensurato che in concomitanza della diffusione della notizia, inerente la vittoria matematica del campionato di calcio da parte dell’Inter, decideva di festeggiare l’evento, accendendo quattro batterie pirotecniche per strada. Lo sfegatato tifoso è stato deferito alla Autorità competente per il reato di accensioni ed esplosioni pericolose.

Numerosi i controlli e le sanzioni relative alle violazioni delle norme anti-covid.

Aggiornamenti e notizie