Fasano - Contagi ancora in aumento: il sindaco chiude tutte le scuole e gli uffici comunali

Autore Redazione Canale 7 | Fri, 19 Feb 2021 | 804 viste | Fasano Covid Sindaco-Zaccaria Cronaca

Il sindaco Zaccaria: «Decisione necessaria per attuare massima precauzione. Sono fiducioso in una progressiva riduzione dei contagi».

 

 

FASANO - Tutte le scuole di ogni ordine e grado e i servizi educativi pubblici e privati chiusi da lunedì fino a sabato 27 febbraio. Chiusi anche gli uffici comunali fino a fine mese, ma saranno garantiti i servizi essenziali.Lo ha deciso oggi il sindaco Francesco Zaccaria: «Ritengo che la situazione dei contagi descritta nei giorni scorsi necessiti di provvedimenti che, in via precauzionale, possano contenere al massimo la diffusione del contagio», dice il primo cittadino.La decisione di chiudere le scuole fino a fine mese è stata presa in accordo con i dirigenti scolastici, sentiti in mattinata e che il sindaco  ringrazia per la collaborazione.«Medie e superiori erano già in Dad da ieri  - ricorda Zaccaria -  a queste si aggiungeranno da lunedì anche Elementari, e tutti i servizi educativi di gestione pubblica e privata, comprese le ludoteche ad esempio».Il sindaco è vicino alle famiglie: «Capisco il loro disagio, sono vicino ai genitori insieme a tutta l’amministrazione, ma queste misure, al momento, sono necessarie e urgenti: dobbiamo fare tutto quello che possiamo per far abbassare la curva dei contagi in pochi giorni».Per questo motivo è stata anche stabilito la chiusura al pubblico degli uffici comunali fino al 27 febbraio. Saranno garantiti i servizi essenziali.Sul sito internet del comune saranno indicati i recapiti telefonici e gli indirizzi email degli uffici che garantiscono i servizi essenziali. Gli altri uffici saranno sempre raggiungibili agli indirizzi indicati sul sito.«Non è facile prendere queste decisioni: sono scelte dolorose perché riguardano l’organizzazione familiare di tanti nostri concittadini, ma confido che queste misure possano mostrare effetti concreti già nella prossima settimana».Dal sindaco un appello alle famiglie «affinché vigilino sui ragazzi: chiudere le scuole è stata una decisione sofferta ed è un grande sacrificio per tutti, ma a nulla servirà se non sarà accompagnata dalla collaborazione dei genitori nella direzione di un’attenzione ai nostri ragazzi e in particolare agli spostamenti pomeridiani e serali».Intanto da due giorni è in vigore il divieto di stazionamento in 24 strade del territorio dalle 18 alle 5 e nelle stesse ore sono chiusi i distributori di cibo e bevande.Continuano i controlli di Polizia Locale, Carabinieri e Guardia di finanza. Ieri sono state fermate e controllate 14 persone e non sono state comminate sanzioni: «un buon segno a testimonianza del grande senso di responsabilità che deve contraddistinguere i nostri comportamenti, ora più che mai. Questo però non vuol dire che abbasseremo la guardia: ho, anzi, intenzione di potenziare in modo netto i controlli. Mi raccomando: indossate sempre la mascherina su naso e bocca, mantenete il distanziamento fisico e igienizzate spesso le mani Un sentito grazie a tutti voi cittadini per l’impegno e la collaborazione che state mettendo nei vostri comportamenti: i sacrifici di queste giornate sono necessari a tutela della salute di tutti noi e so di poter contare sempre sulla vostra comprensione Rivolgo un ringraziamento anche alle tante associazioni  sportive del territorio, che pur potendo svolgere le loro attività con le disposizioni in vigore, stanno decidendo in autonomia, di sospendere le attività in attesa che i contagi diminuiscano: la loro scelta è un grande segnale di responsabilità nei confronti della cittadinanzaIl sindaco invita alla tranquillità: «Continuerò come sempre ad aggiornarvi sull’andamento dei contagi. Grazie a queste misure di contenimento e all’impegno di ciascuno di noi, sono fiducioso nella progressiva riduzione dei contagi, in attesa che i vaccini vengano somministrati a tutta la popolazione».

 

Aggiornamenti e notizie