Guiebre: "Non andiamo a Palermo in gita..."

Autore Domenico Dicarlo | Tue, 14 Sep 2021 | 190 viste | Guiebre Pre-Partita-Palermo-Monopoli Monopoli-1966

L'esterno del Burkina Faso, grande protagonista di questo avvio di stagione, si confessa in conferenza stampa

Abdoul Guiebre è uno dei grandi protagonisti del grande avvio di stagione del Monopoli. Contro il Messina due assist al bacio e tanta corsa. Oggi, poco prima della partenza per Palermo, l’esterno del Burkina Faso ha parlato in conferenza stampa: «I risultati di questo avvio di stagione non dipendono da me ma da tutta la squadra. Abbiamo lavorato molto in ritiro e tutto quello che stiamo raccogliendo ora è frutto del lavoro. Il mister mi ha chiesto di giocare tranquillo e mostrare le mie qualità. Io cerco di fare quello che mi chiede l’allenatore. Noi andiamo a Palermo per fare la nostra gara. Non sarà una gita: andiamo a Palermo con l’intenzione di fare risultato. Saremmo felici di passare il turno».

La serenità è l’arma vincente

 «Mi sento molto più sereno. Come giocatore non devo dimostrare niente a nessuno se non a me stesso. Ogni volta che scendo in campo cerco di alzare l’asticella, provando ogni volta a migliorarmi rispetto alla partita precedente. Quest’anno sto riuscendo anche ad essere decisivo, cosa che non mi riusciva gli anni precedenti; devo lavorare per mantenere questo standard»

Migliorare la fase difensiva

«Ci sono tante situazioni personali che posso migliorare; devo ancora imparare a legger alcune situazioni difensive, anche tattiche. La fase difensiva è quella in cui posso crescere ancora, il resto viene da sé. Sono felice della fiducia che la società ha riposto in me. L’anno scorso non è andata benissimo; ora sto dimostrando che si può puntare su di me. Il mister chiede determinate cose, ma mi sento anche più maturo rispetto alla scorsa stagione. E posso migliorare ancora».

Foto: SS Monopoli 1966

Aggiornamenti e notizie