Il sindaco Annese e lo studio per la gestione della sicurezza

Autore Redazione Canale 7 | Sat, 16 May 2020 20:05 | 1194 viste | Monopoli Sindaco-Annese Emergenza-Sanitaria Attualità

Monopoli, dice il sindaco Angelo Annese, nel suo post su Facebook, è pronta a ripartire ma in sicurezza. 

“ Ho appena ricevuto le “Linee guida per la gestione in sicurezza di opportunità organizzate di socialità e gioco per bambini ed adolescenti nella fase 2 dell’emergenza COVID-19”

Stasera le leggo e le analizzo e domani ve ne parlo.

Domani vi sintetizzo le linee guida per le aperture di attività ristorative, piscine, strutture recettive, spiagge libere e non, attività commerciali al dettaglio, centri estetici, parrucchieri e palestre.

Vi do appuntamento a domani perché io stasera sono qui a scrivervi solo per una ragione:

voglio dirvi grazie.

Perché in questi lunghissimi giorni di lockdown io non mi sono MAI SENTITO SOLO.

Sono stato giorni duri, giorni in cui le giornate iniziavano prestissimo e non terminavano mai, giorni in cui sentivo fortissima la responsabilità di tutelare la salute dei miei cittadini, giorni in cui ho dovuto prendere decisioni dure, giorni in cui io HO AVUTO PAURA.

C’è stata una sera, lo ricordo come fosse ieri, il sindaco Decaro mandó un messaggio nella chat di noi sindaci e disse:

“ Prepariamoci al peggio.

Se il virus arriverà forte anche qui, perderemo le persone a noi vicine, perderemo chi conosciamo e i nostri cittadini cercheranno spalle su cui piangere.”

Quel messaggio mi turbò, mi turbò molto e in quel momento decisi che non avrei mollato finché anche il più testardo dei miei cittadini non avesse capito.

Ho dovuto chiudere piazze, mercati, cimitero prima ancora che fosse il governo centrale ad imporlo perché ho dovuto e voluto usare ogni mezzo anche quello più forte per far si che tutti stessero a casa.

Oggi questo capitolo della nostra vita voglio provare a metterlo un po’ alle spalle.

Con attenzione e con coscienza giriamo un’altra pagina di questa storia che i nostri figli studieranno sui libri.

Vi chiedo solo una cosa, e per favore ascoltatemi come avete fatto finora.

Torniamo alla nostra vita, torniamo alla nostra libertà ma facciamolo con gli accorgimenti che gli esperti ci suggeriscono.

Distanziamoci e usiamo i dispositivi.

Voglio pensare che magari dalla settimana prossima inizieremo ad incrociarci per strada, faticheremo all’inizio a riconoscerci, ci saluteremo da lontano, torneremo a frequentare i nostri bar, i nostri ristoranti, le nostre piazze e il nostro mare...e tutto sarà PIÙ BELLO DI PRIMA!!!

Lasciatemi adesso salutare un mio amico, oggi mi ha dato una bellissima notizia, dopo 68 giorni non è più positivo al coronavirus!

Si, non ho sbagliato, dopo 68 giorni.

Torna presto alla tua vita amico mio, te lo meriti!!! “

 

 

Aggiornamenti e notizie