La Lapietra Monopoli parte bene: battuta Sant'Antimo in rimonta

Autore Domenico Dicarlo | Mon, 04 Oct 2021 | 347 viste | Lapietra-Monopoli Geko-Psa-Sant'antimo Serie-B Basket

I monopolitani inaugurano la nuova tensostruttura con una vittoria e recuperando uno svantaggio di -10

Buona la prima. Con una grande rimonta e con una prestazione tutto cuore, la Lapietra Action Now Monopoli batte Sant’Antimo e comincia nel migliore dei modi il suo secondo campionato consecutivo in serie B firmando  la prima storica vittoria nella tensostruttura di via Pesce. La formazione monopolitana è stata brava a rientrare in partita anche quando i campani hanno raggiunto un vantaggio di dieci punti, mostrando capacità di reagire ma anche idee tattiche importanti: paga la mossa di Sergio Carolillo di passare ai quattro piccoli (con Lombardo da 4), che ha mischiato le carte e riaperto la partita. Parte subito forte Monopoli con un parziale di 8-0 (Visentin e due triple di Lombardo), ma i campani non ci mettono molto ad entrare in partita e al 6’ effettuano il primo sorpasso (12-13) con un tiro libero di Maggio. Il primo quarto va avanti a strappi: dapprima Monopoli si porta a +3, poi c’è il controsorpasso campano. I primi dieci minuti vanno in archivio sul 19-22. Nel secondo quarto il primo vero allungo del match lo opera Sant’Antimo: al 6’ il punteggio è di 24-34, ed al 18’ un tiro da due di Coviello firma il 30-40. Ma Monopoli non ci sta e comincia a risucchiare punti: due tiri liberi di Vanni Laquintana chiudono il primo quarto sul 39-41. Dopo l’intervallo lungo è ancora Sant’Antimo ad uscire meglio dai blocchi: al 5’ ancora il massimo vantaggio sul + 10 (43-53 e 48-58). Ma Monopoli ha sette vite e riprende a rosicchiare punti sino a chiudere il terzo quarto sul -4 grazie ad un tiro dall’area di Mickey Laquintana. Nell’ultimo quarto il capolavoro: al 32’ due tiri liberi di Vanni Laquintana segnano l’aggancio, poi si va avanti punto a punto sino al 36’ quando ancora Mickey Laquintana mette a frutto un rimbalzo offensivo di Torresi e porta Monopoli sul +3. Due tiri liberi di Vanni Laquintana firmano il +5, ma Sant’Antimo non molla e si porta a – 2 a 16 secondi dalla fine grazie a Battaglia. Il finale è thrilling: Vanni Laquintana fa 3 su 4 dalla lunetta, ma una tripla di Maggio riporta i campani a -1. Monopoli sfrutta il bonus e fa 4 su 4 dai liberi con Visentin e V. Laquintana e può finalmente festeggiare. Finisce 79-74. Top scorer Vanni Laquintana (27 punti) e Lombardo (25)

Il tabellino

Lapietra Action Now Monopoli- Geko PSA Sant’Antimo 79-74 (19-22, 39-41, 54-58, 79-74)

Lapietra Monopoli: Giovanni Laquintana 27 (7/17, 0/3), Andrea Lombardo 25 (6/10, 3/4), Vittorio Visentin 8 (2/6, 0/1), Michelangelo Laquintana 7 (3/6, 0/2), Andrea Albertini 5 (1/2, 1/2), Jacopo Ragusa 3 (1/1, 0/0), Mauro Torresi lelli 2 (1/4, 0/0), Matteo Annese 2 (1/1, 0/0), Dario Notarangelo 0 (0/0, 0/0), Gaetano Muolo 0 (0/0, 0/0), Ivan Bellantuono 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 23 / 28 - Rimbalzi: 38 12 + 26 (Vittorio Visentin 9) - Assist: 5 (Andrea Lombardo 2)

Geko PSA Sant’Antimo: Roberto Maggio 16 (1/3, 4/7), Carlo Cantone 13 (3/4, 2/4), Pasquale Battaglia 11 (4/5, 1/7), Enzo damian Cena 10 (2/5, 1/3), Tarik Hajrovic 9 (4/8, 0/0), Alessandro Sperduto 8 (2/4, 1/3), Riccardo Coviello 5 (2/3, 0/5), Ignacio Ochoa 2 (1/4, 0/1), Emanuele Puca 0 (0/0, 0/0), Ognjen Ratkovic 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 9 / 13 - Rimbalzi: 29 9 + 20 (Enzo damian Cena 6) - Assist: 7 (Roberto Maggio 3)

Le dichiarazioni di Sergio Carolillo:

“È stata una partita molto tirata. Siamo andati avanti a strappi: nel secondo quarto siamo stati bravi a recuperare ma siamo entrati male in campo dopo l’intervallo lungo. Poi ho provato la mossa dei quattro piccoli con Lombardo da 4 e siamo riusciti a fare un buon break. Nei momenti decisivi, loro hanno fatica nelle scelte di tiro mentre noi abbiamo difeso bene. Sant’Antimo è una buona squadra e non era facile tenerla a 74 punti. Nella parte finale, siamo stati bravi a sfruttare il fatto che loro sono andati subito in bonus, in più abbiamo preso buoni tiri e nei tre minuti finali abbiamo gestito bene senza rischiare granché. Il pubblico ci ha dato una grossa mano: è stato bello tutto il contorno. I 52 punti in due di Vanni e Lombardo? Lombardo ha tirato con grosse percentuali, ma in questo momento, non avendo un play-maker di esperienza che riesca a coinvolgere tutti, vista l’assenza di Sabbatino, ci siamo affidati un po' di più alle individualità. Bene così, dobbiamo fare di necessità virtù. È un ottimo modo di cominciare il campionato: abbiamo affrontato una squadra attrezzata per arrivare nei primi tre-quattro posti. Era importante per la società, per i tifosi che sono finalmente tornati, per noi che possiamo continuare a lavorare sereni perché vincere è sempre la miglior medicina!”. 

Aggiornamenti e notizie