Monopoli: banda di bulletti spedisce 14enne in ospedale

Autore Redazione Canale 7 | Wed, 29 Jun 2022 16:05 | 2031 viste | Monopoli Bulli Aggressione Frattura

Un episodio che dovrebbe far riflettere sull'attuale situazione che si vive in città

MONOPOLI - Un episodio cruento: un ragazzino che si ritrova il setto nasale fratturato perché dei bulletti (evidentemente poco educati dalle loro famiglie) si vogliono prendere gioco di lui. Indagano i carabinieri della Stazione cittadina su quanto accaduto lunedì sera. Un gruppo di minorenni, capeggiati da un 17enne già protagonista in passato di episodi simili, ha circondato un ragazzino vittima di numerosi episodi di bullismo ma che mai erano sfociati in questo tipo di violenza. La "baby gang" era arrivata persino a chiedere al ragazzo di suicidarsi perché da loro (e solo da loro) ritenuto "inutile". Il 14enne era entrato in una sorta di fase depressiva tanto da non voler uscire più di casa ma lunedì sera si è fatto convincere dal suo migliore amico a farlo. Ma evidentemente era una trappola, in quanto, giunto in piazza Vittorio Emanuele, si è trovato di fronte i suoi persecutori che prima hanno cominciato a deriderlo e quando ha tentato di reagire è stato colpito dal capobanda con un pugno in faccia. Il colpo gli ha procurato la frattura delle ossa nasali e ne avrà per trenta giorni. Pare sia stato un polizotto fuori servizio il primo ad intervenire altrimenti poteva finire anche peggio. Sull'accaduto, comunque, come detto, indagano i carabinieri della locale Stazione agli ordini del Luogotenente Denis Michilini che ha già individuato alcuni elementi della banda che messi alle strette hanno fatto i nomi anche degli altri. Per loro scatterà la denuncia al Tribunale dei Minori e una segnalazione anche ai servizi sociali, soprattutto per il 17enne che a quanto pare, nonostante la giovane età, ha già alle sua spalle altri episodi di bullismo. 

Aggiornamenti e notizie