Monopoli - " Io ho diritto a sostare!... il pass è di mia moglie!", multato trasgressore

Autore Redazione Canale 7 | Sat, 06 Feb 2021 12:00 | 803 viste | Monopoli Polizia-Locale Cronaca

Furbetti del “pass” disabili sono sempre in azione. La Polizia Locale ha contestato al trasgressore la sosta vietata in area riservata, art 158 del codice della strada, oltre al ritiro del pass.

 

MONOPOLI - “Io ho diritto a sostare!” ...”Il pass è di mia moglie!”. Queste sono state le parole proferite dal nostro concittadino di 81 anni alla richiesta avanzata dagli agenti di Polizia locale di farsi consegnare il pass disabili. Il motivo: il pass era scaduto dal 2019 ma, soprattutto, apparteneva ad un defunto, la moglie dell’81enne”. Così in un comunicato stampa il comandante della Polizia Locale, Michele Cassano.  Gli agenti sono andati a colpo sicuro, grazie all’utilizzo di un data base interno in cui sono riportate tutte le scadenze e i decessi dei titolari.  Il fenomeno dei pass appartenenti a defunti è una brutta pagina di convivenza civile. Chi parcheggia in area di sosta riservata ai veicoli al servizio dei disabili senza averne titolo - ha dichiarato il Comandante , dott Michele Cassano, come in questo caso, dimostra poca sensibilità e solidarietà per chi ha difficoltà nella deambulazione. Nei prossimi giorni alcuni cittadini monopolitani, parenti di defunti titolari di pass, riceveranno delle lettere con cui saranno invitati a restituire il cartellino blu: in caso di mancata consegna, potranno capitare la stessa sorte del signore” . Al trasgressore è stata contestata la sosta vietata in area riservata, art 158 del codice della strada, oltre al ritiro del pass.

 

Aggiornamenti e notizie