Monopoli- Neo patentato e ubriaco alla guida determina un incidente in viale Aldo Moro

Autore Redazione Canale 7 | Wed, 09 Jun 2021 | 1282 viste | Monopoli Polizia-Locale Cronaca

Il video è stato diramato dal comando della Polizia Locale per stigmatizzare i cattivi comportamenti alla guida. 

MONOPOLI – “ Il video che abbiamo deciso di postare quest’oggi si riferisce ad un sinistro accaduto qualche settimana fa in una via ad alto scorrimento di traffico, quale è viale Aldo Moro. Dalle immagini è del tutto evidente che uno dei due conducenti, pur non essendo del posto, impegna l’intersezione senza accennare ad alcun rallentamento, imprudentemente e alla stessa velocità con cui stava affrontando il rettilineo precedente. Dai rilievi effettuati dalla pattuglia di Polizia Locale, prontamente intervenuta, è emerso che uno dei due conducenti si era posto alla guida, risultando sotto l’effetto dell’alcool, rilevato dall’etilometro in dotazione agli agenti. Una serie di coincidenze fortuite hanno impedito che quella giornata per i cinque occupanti le due vetture coinvolte nel sinistro, tra cui una minorenne, si trasformasse in un tragico viaggio senza più ritorno; si può ben dire che quella vissuta inconsapevolmente dai cinque soggetti, per colpa della guida di un neo patentato, ubriaco (sic!), è un’esperienza simile a quelle definite NDE, Near Death Esperiences, cioè delle visioni di chi ha vissuto tra la vita e la morte in uno stato comatoso a seguito di un trauma. E come non definire quel sinistro un’esperienza NDE?!Un’esperienza che sicuramente alla fine ha conservato in vita le cinque persone che, per colpa di un ubriaco alla guida, potevano riportare danni permanenti oppure la morte. La speranza è che il giovane conducente, denunciato per guida in stato di ebbrezza, ai sensi dell’art. 186 del D.lgs. 285/92, impari dai suoi errori e, come un moderno “Tugdalo”, comprenda la gravità dei suoi comportamenti e si affidi al buonsenso e ai principii cardine della sicurezza stradale, necessari per evitare tragici incidenti. L’invito accorato è ad essere più responsabili alla guida e ad evitare comportamenti pericolosi, quali la guida sotto l’effetto di alcol o sostanze stupefacenti, l’utilizzo del cellulare senza sistemi a viva voce o per chattare sui social oppure di non indossare la cintura di sicurezza: dall’inizio dell’anno, il nostro impegno per il rispetto delle regole, a salvaguardia delle vita delle persone, è stato costante e si è tradotto in 378 contestazioni per guida senza cintura e per l’uso improprio dello smartphone, con la conseguente decurtazione di complessivi 3780 punti dalle patenti dei distratti trasgressori. Per ridurre gli incidenti stradali, serve la collaborazione di tutti”.

Il comandante della Polizia Locale Michele Cassano

Aggiornamenti e notizie