“Nicola – Cozze, kebab & Coca Cola” a Monopoli e Foggia

Autore Redazione Canale 7 | Fri, 04 Feb 2022 12:02 | 438 viste | S.nicola Docufilm Cultura

Un docufilm sul patrono di Bari, santo famoso in tutto il mondo, in visione a Monopoli ( Red Carpet fino al 9 febbraio) e a Foggia.   

“Nicola – Cozze, kebab & Coca Cola” è un docufilm di Antonio Palumbo. Un avventuroso road movie sulle orme del mito di San Nicola, prodotto dalla Oz Film di Francesco Lopez, con il contributo di Apulia Film Commission in collaborazione con Octopost.  Al centro della scena c’è il santo di tutti, icona inclusiva e cosmopolita, amata dai vicoli di Bari Vecchia agli Stati Uniti, dove è meglio conosciuto come Santa Claus, ovvero Babbo Natale, passando poi per  Turchia, Belgio, Olanda, Franciae Russia.  Il viaggio di Antonio Palumbo è scandito dalle musiche di Ivan Iusco. Tra sacro e profano, guida lo spettatore alla scoperta del culto del vescovo di Myra, patrono della città di Bari, celebrato in tutto il mondo. Religiosità e tradizioni popolari, riti pagani e celebrazioni, pop culture e consumismo: tutto questo si fonde e confonde nella figura di San Nicola, indagata e analizzata, sempre con grande ironia, anche attraverso voci autorevoli come quella del padre domenicano Gerardo Cioffari, direttore del Centro Studi Nicolaiani della Basilica e di testimoni celebri del culto nicolaiano, come il sindaco di Bari, Antonio Decaro e lo scrittore Nicola Lagioia.  Bari è solo il punto di partenza del viaggio compiuto dal regista alla ricerca di un’idea vincente.  Un viaggio che passa per la Russia, tra i paesi maggiormente devoti al Santo, e da Saint-Nicolas-de-Port, nella regione francese della Lorena, dove c’è un culto molto sentito, con festività della durata di un mese, adorate soprattutto dai bambini. In Belgio, c’è lo scrittore Herman Cole e lo storico e teologo Luc Vermeulen. In Olanda con John Helsloot, dove si scoprono le origini e l’evoluzione del mito di Sinterklaas, il donatore di regali. Poi si prosegue negli Stati Uniti, a New York, dove ha preso forma la figura di Santa Claus, corpulento simbolo della opulenta società dei consumi, reso icona dalla Coca Cola. Il viaggio si conclude a Demre, l’antica Myra, in  Turchia, la città d’origine di Nicola, meta dei marinai baresi che ne trafugarono le ossa. Il docufilm è in programmazione al Cinema Red Carpet di Monopoli fino al 9 febbraio e al Cineteatro Sala Farina di Foggia, fino al 6 febbraio. Un servizio nel telegiornale. 

Aggiornamenti e notizie