Sono stati completati i lavori sulla linea Adriatica: torna regolare la circolazione dei treni in Puglia

Autore Redazione Canale 7 | gio, 18 apr 2024 17:36 | 227 viste | Rete-Ferroviaria-Italiana Linea-Adriatica Puglia Trasporti Attualità

Da domani venerdì 19 aprile riprendono tutti i collegamenti sulla dorsale Adriatica in Puglia.

Da domani pomeriggio, venerdì 19 aprile 2024, la circolazione sulla linea Adriatica tornerà gradualmente regolare. Rete Ferroviaria Italiana, società capofila del Polo Infrastrutture del Gruppo FS Italiane, ha completato i lavori di potenziamento infrastrutturale e tecnologico fra San Vito Lanciano (PE) e San Severo (FG), sulla linea Pescara-Foggia, in programma dall’8 al 19 aprile.

 

 

Nella Galleria San Giovanni (lunga oltre 9 km), in Abruzzo, è stato realizzato un nuovo sistema di Water Drain System* per il drenaggio delle acque meteoriche che consente di aumentare l’affidabilità della linea. Nella tratta fra Ripalta e Lesina, in Puglia, sono stati effettuati lavori per la realizzazione di opere idrauliche propedeutici al raddoppio della tratta. Contestualmente nella stazione di Foggia sono stati effettuati interventi di sostituzione deviatoi e lavori propedeutici alla realizzazione del futuro Apparato Centrale Computerizzato (ACC). Nella stazione di Campomarino, in Molise, sono stati effettuati lavori propedeutici che consentiranno di prolungare il binario di incrocio a 750 metri per agevolare lo sviluppo del traffico merci sulla direttrice Adriatica.

.

 

Nello stesso periodo, in Abruzzo, fra Fossacesia e Vasto San Salvo, si sono svolti lavori di ammodernamento tecnologico nelle gallerie Diavolo, San Donato, Vasto e Sinello, propedeutici alla realizzazione dell’ACCM (Apparato Centrale Computerizzato Multistazione) e altri interventi di potenziamento e manutenzione tra Falconara ed Ancona, Varano e Loreto, nonché nelle stazioni di Cattolica, Giulianova, Ortona e Foggia.

 

Le attività, svolte dai tecnici di RFI e dalle imprese appaltatrici hanno visto al lavoro oltre 250 persone.

 

L’investimento economico complessivo è stato di circa 260 milioni di euro, di cui 100 milioni finanziati con fondi PNRR.

Aggiornamenti e notizie