Serie C. si riprende il 23 gennaio. Laricchia: "Rinvio sacrosanto, ma ora si salvi il calcio..."

Autore Domenico Dicarlo | ven, 07 gen 2022 18:28 | 1456 viste | Monopoli-Calcio Laricchia Ripresa-Campionato Serie-C

Il Monopoli riprenderà il 23 gennaio ad Avellino

E' stata rinviata ulteriormente la ripresa del campionato di serie C. Come anticipato ieri dal presidente Ghirelli, anche la terza giornata di ritorno è stata rinviata. Il campionato riprenderà direttamente il 23 gennaio con la quarta giornata di ritorno, a meno di ulteriori rinvii dovuti al Covid. Questo il programma aggiornato delle partite del Monopoli: domenica 23 gennaio (ore 17.30), Avellino-Monopoli; domenica 30 gennaio (ore 17.30), Monopoli-Virtus Francavilla; mercoledì 2 febbraio (ore 18), Monopoli-Turris; domenica 6 febbraio (ore 17.30), Picerno-Monopoli; sabato 12 febbraio (ore 17.30), Monopoli-Bari; martedì 15 febbraio (ore 18) Campobasso-Monopoli; sabato 19 febbraio (ore 17.30), Monopoli-Foggia; mercoledì 23 febbraio (ore 21), Messina-Monopoli; sabato 26 febbraio (ore 17.30), Juve Stabia-Monopoli. Intanto il presidente del Monopoli, Alessandro Laricchia, è d'accordo sull'ulteriore rinvio ma chiede anche l'attuazione di un protocollo che consenta di salvare squadre e tornei:  "Rinvio giusto- spiega Laricchia- che serve per capire come comportarsi, visto che il virus comincia ad avere un numero di contagiati molto alto. Servirà un protocollo tale affinché tutte le squadre possano regolarsi e scegliere quali siano le mosse migliori per portare a termine il campionato. Oltre che giusto, aggiungerei rinvio sacrosanto: magari chiederemo al presidente di non accavallare i recuperi a febbraio, perché non credo che in un mese sparisca il virus e ci potrebbero essere squadre in difficoltà. L’ideale- prosegue il presidente del Monopoli- sarebbe posticipare la terza giornata di ritorno a marzo, sempre che nel frattempo non vengano rinviate altre partite. Una delle soluzioni da adottare immediatamente è quella di vaccinare tutti i giocatori e poi capire il protocollo: se il numero di vaccinati, in Italia, è così alto e il vaccino consente di non ospedalizzare le persone, si può pensare ad un periodo più breve di isolamento. Le autorità competenti, per salvare il calcio (e sottolineo salvare il calcio, perché da questo momento ci saranno ulteriori aggravi tra tamponi e mancati incassi), sono chiamate ad un lavoro importante. Buon lavoro a tutti!", è la chiusura del presidente del Monopoli. 

Aggiornamenti e notizie