Xylella, finanziato il progetto "Fixyll". Il servizio

Autore Redazione Canale 7 | Sat, 21 Jan 2023 17:41 | 208 viste | Xylella

Prevede il monitoraggio con droni e satelliti

Non solo monitoraggi degli ispettori Arif e trattamenti fitosanitari. Per contrastare l’avanzata della xylella si ricorrerà anche alla tecnologia. Grazie al progetto “Fixyll”, finanziato dall’ASI, agenzia spaziale italiana, e presentato dal DTA, distretto tecnologico aerospaziale, l’emergenza sarà contrastata anche col ricorso a droni e satelliti. Un supporto importante dunque per evitare che la xylella, dopo aver distrutto gran parte del patrimonio olivicolo del Salento, ora continui ad avanzare verso il Nord della regione. Nei giorni scorsi nuovi ulivi, in cui è stata accertata la presenza del batterio, sono stati rinvenuti a Castellana Grotte. Il progetto - si legge in una nota del Dta - mira a realizzare una pluralità di servizi per il supporto alla lotta contro la diffusione di piante di ulivo malate da Xylella fastidiosa attraverso tecniche di telerilevamento primariamente da satellite e, in caso di bisogno di una elevata risoluzione spaziale, con droni". "Ciò, al fine - continua la nota - di rendere più rapide, attendibili ed esaustive le attività connesse ai controlli relativi alle prescrizioni europee e nazionali".

 

 

Aggiornamenti e notizie