Ospedale Monopoli-Fasano: slitta a luglio la data di ultimazione dei lavori

Autore Redazione Canale 7 | ven, 03 feb 2023 18:12 | 621 viste | Ospedale-Monopoli-Fasano Lavori Asl-Bari Slittamento Attualità

Il cronoprogramma è stato aggiornato grazie alla terza perizia di variante approvata dalla Asl Bari

E’ stata ridefinita la data di ultimazione del nuovo Ospedale di Monopoli-Fasano. Tempi e cifre sono contenuti nella terza perizia di variante appena approvata dalla Asl Bari, con la quale viene conseguenzialmente aggiornato il cronoprogramma con la nuova data di fine lavori, fissata al prossimo 24 luglio 2023, per portare a termine l’opera pubblica destinata a potenziare l’offerta sanitaria del Sud-Est Barese: un ospedale particolarmente apprezzabile per la qualità costruttiva e l’uso di materiali tipici del territorio, ad esempio i 2 km di muretti a secco che incorniciano il perimetro dell’edificio, sia per l’armonico inserimento nell’ambiente circostante che ne fanno uno degli esempi di architettura sanitaria più belli realizzati in Puglia. Il suggello è arrivato nelle ultime 24 ore sulla direttrice che da Bari porta a Monopoli. Prima sulla carta, messo nero su bianco dall’azienda sanitaria con la delibera relativa alla 3^ perizia suppletiva e di variante in corso d’opera con cui viene aggiornato l’importo contrattuale – pari a 79.523.526,17 euro -  e rivisti i tempi di realizzazione che, con i 90 giorni in più stabiliti, saliranno sino a complessivi 1.686 giorni; quindi sul campo, con un sopralluogo in cantiere al quale hanno partecipato assieme alla Direzione Generale e Amministrativa della ASL, il Collegio Consultivo Tecnico, la Direzione lavori, la Commissione di collaudo, l’impresa appaltatrice e il responsabile unico del procedimento (Rup) della ASL Bari. Un incontro utile per verificare lo stato di avanzamento dei lavori e anche per fare il punto sulle procedure di gara finalizzate all’approvvigionamento di attrezzature sanitarie, arredi sanitari e non, segnaletica e lavori di completamento: la ASL, come ribadito dai tecnici, ha infatti già pronta tutta la documentazione necessaria per procedere e resta in attesa delle fonti di finanziamento dedicate e già richieste alla Regione Puglia. Lo spostamento del “fine lavori” da aprile a luglio si è reso necessario in considerazione delle documentate difficoltà di approvvigionamento dei materiali che stanno investendo l’intero settore edilizio nazionale con ripercussioni, nel caso specifico, legate al ritardo delle consegne di tubazioni, materiali per coibentazioni, ceramiche, componenti elettrici ed elettronici, gruppi frigo ed altri materiali. Un servizio nel telegiornale.

Aggiornamenti e notizie