Cessato allarme tsunami in Puglia per il terremoto in Turchia

Autore Gianni Catucci | lun, 06 feb 2023 11:41 | 1286 viste | Terremoto Turchia Protezione-Civile Allerta Maremoto Attualità

La revoca intorno alle 7.30 di questa mattina.

E' stata revocata intorno alle 7.30 di questa mattina l'allerta diramata dal dipartimento della Protezione civile nazionale, sulla base dei dati elaborati dal Centro Allerta Tsunami dell’ Istituto nazionale d geofisica e vulcanologia, per possibili onde di maremoto in arrivo sulle coste italiane in seguito alla scossa di terremoto di magnitudo 7.9 che si è verificata alle 2.17 della notte scorsa con epicentro tra Turchia e Siria.  "Non si attendono ulteriori onde di maremoto - si legge nel messaggio di conclusione evento diffuso dalla Prefettura di Bari - Si segnala comunque che potrebbero persistere per parecchie ore correnti anomale di assestamento del livello del mare". "L’allerta - si leggeva in una nota diramata dalla Prefettura di Bari - potrebbe interessare anche le coste pugliesi dalle ore 6:30 circa fino a cessato allarme". Si raccomandava la popolazione "di evitare di percorrere a piedi o in auto tutti i tratti costieri e le strade del litorale nella fascia oraria dalle ore 6.30 fino al messaggio di cessato allarme". "Il maremoto - spiegava ancora la nota - consiste in una serie di onde marine prodotte dal rapido spostamento di una grande massa d’acqua. La Prefettura di Bari aveva provveduto ad allertare, tra gli altri, le capitanerie di porto ed i comandi di polizia locale dei Comuni costieri della provincia. Il Dipartimento della Protezione Civile, in raccordo con INGV, Ispra e le strutture del SNPC, tuttavia continuerà a fornire tutti gli aggiornamenti disponibili sull’evoluzione dell'evento.

Aggiornamenti e notizie