Un commissario straordinario per i lavori sulla linea ferroviaria Adriatica:

Autore Redazione Canale 7 | mar, 18 apr 2023 10:59 | 466 viste | Regione-Puglia Ferrovia-Adriatica Potenziamento Ministero-Trasporti Rfi Attualità

 Dalla Regione Puglia la richiesta al governo.

La Regione Puglia, con una nota firmata dal presidente Michele Emiliano e dall'assessora ai Trasporti, Anita Maurodinoia, ha chiesto al Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, un commissario straordinario per gli interventi di potenziamento e velocizzazione sulla Linea Adriatica Bologna – Lecce, "così da imprimere un’accelerazione della loro realizzazione, data la strategicità della linea ferroviaria interessata. Inoltre Emiliano e Maurodinoia chiedono che vengano garantiti "l’intera copertura finanziaria per l’esecuzione dei lavori in questione e il finanziamento complessivo assegnato all’intervento ‘Nodo di Bari: Bari Nord’, anch’esso strategico per lo sviluppo dei trasporti in Puglia". Al momento - ricorda la Regione in un comunicato - lo Stato ha autorizzato un finanziamento di 5 miliardi di euro per interventi sulla Linea ferroviaria Adriatica, tesi innanzi tutto alla velocizzazione della rete con riduzione dei tempi di percorrenza di un’ora del trasporto passeggeri nella tratta Bari-Bologna, senza diminuire il numero di fermate. Ma dai vari confronti tra MIT, RFI e le Regioni interessate è emersa la necessità di ulteriori 4,2 miliardi di euro circa per gli interventi previsti. Tenuto conto che l’intervento è caratterizzato da un elevato grado di complessità, per la Regione Puglia si rende necessaria la nomina di un commissario straordinario, per imprimere un’accelerazione all’intero programma. La Regione ricorda ancora "che la linea ferroviaria Adriatica (Bologna-Ancona-Pescara-Bari-Lecce) fa parte del Corridoio Scandinavo Mediterraneo, costituisce l’itinerario merci di collegamento verso il nord dai porti di Taranto, Brindisi, Bari (oltre Gioia Tauro) e di Ancona. Ma non solo. E’ una cerniera con gli interporti e gli scali aeroportuali italiani e dell’Europa del nord. Per quanto riguarda la Puglia gli scali di Bari e Brindisi sono in collegamento con Monaco di Baviera e quindi il nord del continente. Infine Brindisi è il terminal europeo del “Corridoio 8 Durazzo-Sofia-Varna verso le nazioni del centro Europa.

Aggiornamenti e notizie