Sono stati rimossi i cantieri lungo la statale 16

Autore Redazione Canale 7 | sab, 17 giu 2023 11:58 | 626 viste | Anas Statale-16 Cantieri Rimossi Lavori Attualità

Rimossi i cantieri lungo la ss16 Adriatica, statale 379 delle terme di Torre Canne” e la statale 613 “Brindisi-Lecce” lungo l’itinerario Bari- Brindisi-Lecce.

Ieri pomeriggio venerdì 16 giugno, lungo la strada statale SS 16 “Adriatica” è stata ripristinata la regolare circolazione in entrambi i sensi di marcia,a meno di tre brevi tratti in località Japigia, in corrispondenza dello svincolo di Cozze-Conversano e all’altezza di Fasano  (BR) lungo la SS379 (5,450-6,250) per i quali le attività di completamento delle lavorazioni si protrarranno anche dal 19 al 23 giugno a causa dei ritardi dovuti ai forti temporali verificatisi negli ultimi giorni.

 

Nel dettaglio le attività, avviate a marzo dello scorso anno, hanno interessato in tratti saltuari la SS16 “Adriatica” ed hanno coinvolto i territori comunali di Cozze, Polignano e Monopoli per la provincia di Bari. 

 

Nelle prossime ore, anche i tratti lungo la SS 379” Delle Terme di Torre Canne”, in corrispondenza dei territori di Ostuni e Carovigno, in provincia di Brindisi, e lungo la SS 613 “Brindisi-Lecce”, in corrispondenza dei territori di San Pietro Vernotico e Torchiarolo in provincia di Brindisi e di Squinzano, Trepuzzi e Surbo, in provincia di Lecce, oggetto degli stessi lavori, saranno liberati dai cantieri.

 

Saranno consentiti esclusivamente nei giorni feriali interventi puntuali con l’installazione di cantieri temporanei e mobili della durata della giornata lavorativa e comunque per un tempo non superiore alle 12 ore giornaliere.

 

Per lo svolgimento delle attività, volte alla sostituzione dello spartitraffico centrale, si è reso indispensabile il restringimento della carreggiata, con la chiusura della corsia di sorpasso in entrambe le direzioni. 

 

Saranno sospesi, in previsione dell’esodo estivo, tali attività che rientrano nell’ambito della riqualificazione e messa in sicurezza dell’itinerario “Bari-Brindisi-Lecce” e che mirano all’innalzamento degli standard di sicurezza dell’intero tratto, per un valore complessivo di 250 milioni di euro. 

 

 

 

Aggiornamenti e notizie