Monopoli, aggiudicati i lavori di ristrutturazione per l'immobile di via Gobetti per la neuropsichiatria infantile

Autore Redazione Canale 7 | gio, 21 set 2023 17:39 | 1571 viste | Neuropsichiatria Fabiano-Amati Progetto Attualità

Intervento del presidente della I^ Commissione bilancio e programmazione Fabiano Amati.

Sono stati aggiudicati i lavori per la ristrutturazione dell’immobile sito in via Gobetti, ove avrà sede il Servizio di neuropsichiatria per bambini e adolescenti di Monopoli, a disposizione di un territorio molto ampio delle province di Bari e Brindisi. I lavori potranno cominciare nel giro di due mesi. Sono stati aggiudicati alla società Pasquale Alò srl, per un importo pari a euro 1.559.802,72, oltre IVA e oneri per la sicurezza (pari a 80.000 euro), corrispondente ad un ribasso del 27,13% sull’importo posto a base di gara. “Con la pignola attività di supporto e controllo della Commissione regionale bilancio e programmazione – dice il presidente della I Commissione bilancio e programmazione Fabiano Amati -, svelando inerzie e contrastando minimizzazioni, abbiamo contribuito prima a sollevare la vicenda dall’oblio ritardatario e poi a ridurre al massimo gli ulteriori ritardi che pur ci sono stati.  Continueremo a monitorare, ovviamente, tutta la fase dei lavori e delle successive procedure per l’avvio all’esercizio.  Ringrazio per questo la Asl di Bari nella persona del DG Antonio Sanguedolce e il Rup Nicola Sansolini”. Anche il consigliere comunale del gruppo Con Stefano Lacatena ha voluto commentare l’aggiudicazione dei lavori. ““Si va avanti sulla strada che stiamo percorrendo con passione e serietà per la “Casa dei bambini e dei ragazzi”, il centro di avanguardia per l’assistenza sanitaria di Monopoli e di tutta la Puglia – dice Lacatena -. La notizia di oggi è che sono stati aggiudicati i lavori per la ristrutturazione dell’immobile di via Gobetti di Monopoli, che ospiterà il centro di Neuropsichiatria Infantile. Qui i pazienti potranno contare sulle migliori e più moderne tecniche di assistenza e le famiglie troveranno un punto di riferimento di qualità. La Asl Bari sta facendo un buon lavoro e noi continueremo a monitorare con la massima attenzione l’intero iter fino all’apertura della struttura”.

Aggiornamenti e notizie