Frode fiscale e somministrazione illecita di manodopera nella logistica: sequestri a Bari

Autore Redazione Canale 7 | mar, 10 ott 2023 18:16 | 512 viste | Procura Bari Arresti Frode Attualità

Se ne è parlato in conferenza stampa alla procura di Bari.

Un "meccanismo fraudolento complesso", avrebbe consentito a un consorzio del settore della logistica per la distribuzione delle merci di assicurarsi "un indebito risparmio fiscale" usufruendo, per il reclutamento della manodopera, di alcune società 'serbatoio', cioè cooperative, i cui lavoratori però, pur essendo formalmente assunti dalle stesse, sarebbero stati di fatto gestiti dalla stessa società consortile.

Un'indagine dei finanzieri del Nucleo di Polizia economico-finanziaria di Bari, coordinati dalla Procura di Bari, ha fatto lume sulla questione, portando all'esecuzione di un sequestro preventivo di beni del valore di circa 60 milioni di euro, quale presunto profitto dei reati di "dichiarazione fraudolenta mediante l'utilizzo di fatture false per operazioni inesistenti", per il periodo d'imposta dal 2016 al 2021, e di "omesso versamento dell'Iva risultante dalle dichiarazioni annuali", con riferimento ad alcuni periodi di imposta. Il provvedimento è stato eseguito a carico di un consorzio e di tre società cooperative. Cinque gli indagati (non sottoposti ad alcuna misura), ovvero il soggetto a capo del consorzio e i legali rappresentanti delle cooperative. Un servizio nel telegiornale.

 

Aggiornamenti e notizie