Il corpo di un anziano scomparso è stato ritrovato a Savelletri (Fasano): si tratta del regista Carlo Formigoni

Autore Redazione Canale 7 | mer, 07 feb 2024 12:03 | 572 viste | Savelletri Fasano Ritrovamento-Cadavere Guardia-Costiera Cronaca

Dell'anziano non avevano più notizie dal pomeriggio di ieri 6 febbraio.

E’ stato rinvenuto nella prima mattinata di oggi 7 febbraio, alle ore 6.50, il corpo privo di vita della persona anziana che risultava da ieri scomparsa in mare, in località di Savelletri del comune di Fasano.

L’anziano proprio ieri aveva raggiunto Savelletri a bordo di un taxi per poi scomparire nel nulla nei pressi della Spiaggia di Lido Verdemare, dove sono stati ritrovati alcuni suoi effetti personali.

Immediate le ricerche in mare avviate dalla Sala Operativa della Capitaneria di Porto di Brindisi mediante la propria motovedetta SAR (Search and Rescue) CP844 ed una squadra del nucleo sommozzatori dei vigili del fuoco di Brindisi e del distaccamento di Ostuni. Via terra personale dell’Ufficio Locale Marittimo di Savelletri e dei Carabinieri hanno invece perlustrato il litorale nei pressi del Lido Verdemare.

L’uomo è stato ritrovato privo di vita su degli scogli a circa 200 metri a nord da dove aveva lasciato le sue ultime tracce. Le attività di ricerca in mare, coordinate dalla Capitaneria di porto di Brindisi, erano proseguite per tutta la notte appena trascorsa, ed hanno visto anche l’impiego della motovedetta della Guardia di Finanza V1629.

Aggiornamento -Si sono concluse in tragedia le ricerche del regista 90enne Carlo Formigoni, scomparso nel pomeriggio di ieri a Savelletri di Fasano. All’alba di oggi, il suo corpo, ormai privo di vita, è stato ritrovato dai vigili del fuoco di Ostuni sugli scogli lato Nord, probabilmente trasportato dalle correnti. Formigoni, gigante del teatro, da tempo si era trasferito in Puglia. Tra i trulli, in una masseria di Cisternino, aveva eletto la sua ultima dimora. E proprio da qui, nella mattinata di ieri, si era spostato per raggiungere la costa di Fasano dopo aver chiamato un taxi. Probabilmente, il regista aveva pensato a tutto. Sarebbe così entrato in acqua nelle immediate vicinanze del lido Verdemare, e da quel momento, si sono perse le tracce. I carabinieri hanno raccolto l’allarme su segnalazione dei familiari e hanno attivato le ricerche. Gli effetti personali sono stati ritrovati, intorno alle 17,30, su un pontile. E gli investigatori hanno iniziato a temere il peggio. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco, la capitaneria di porto e i carabinieri impegnati a perlustrare la zona in cui è stato visto l'ultima volta, a Savelletri. La Capitaneria di porto è entrata in azione con una motovedetta e con personale via terra, mentre i vigili del fuoco sono stati impegnati per tutta la notte con i sommozzatori e una squadra del distaccamento di Ostuni. Le condizioni climatiche, con poco vento, hanno agevolato le operazioni di ricerca del regista. Questa mattina il suo corpo è affiorato dall’acqua. La salma del regista e attore verrà trasferita in ospedale su disposizione dell’autorità giudiziaria in attesa di comprendere quali accertamenti verranno disposti anche se l’ipotesi più attendibile è quella del gesto volontario. Finisce così in tragedia la vita di uno dei più brillanti registi del panorama nazionale, amante dei riflettori del lavoro e del teatro più della ribalta televisiva. Da anni, ormai, lavorava per il Teatro Kismet di Bari dove appena un mese fa era stata dedicata una serata in suo onore.

 

Aggiornamenti e notizie