Incendio a Torre Canne lambisce le abitazioni: rogo spento dopo 4 ore dai vigili del fuoco

Autore Redazione Canale 7 | mar, 02 apr 2024 19:22 | 339 viste | Torre-Canne Incendio Cronaca

Difficile credere a una causa accidentale, specie se si considera il periodo, l’orario in cui è divampato l’incendio e la zona umida.

Un incendio alimentato dal forte vento di scirocco ha minacciato sabato scorso per diverse ore il centro abitato di Torre Canne. Le fiamme si sono sviluppate nel canneto e la vegetazione spontanea della vasta area posta proprio all’ingresso della frazione nei pressi dell’area umida, rientrante nel Parco naturale regionale delle Dune costiere, di Fiume grande, a ridosso dello stabilimento termale, ma solo in serata, il fuoco, alimentato dal forte vento, si è esteso arrivando a ridosso dell’abitato. Un secondo focolaio si è sviluppato sempre in un’altra zona del canneto, ma è stato presto spento. Sul posto sono dapprima intervenute due pattuglie della Polizia locale di Fasano, e a seguire il servizio di Protezione civile comunale che ha effettuato le necessarie verifiche per sincerarsi della assenza di residenti nelle abitazioni a ridosso dell’area in cui si stava sviluppando l’incendio. Sul posto si sono poi portati i vigili del fuoco di Monopoli, considerato che i colleghi di Brindisi erano già impegnati con un incendio a Carovigno, mentre i pompieri di Francavilla Fontana in altro intervento per l’incendio di un furgone a Latiano. L’incendio è stato domato dopo circa 4 ore e non risultano danni a persone o abitazioni. Difficile credere a una causa accidentale, specie se si considera il periodo, l’orario in cui è divampato l’incendio e la zona umida. Non è la prima volta che in questo canneto scoppiano incendi. Nelle prime settimane del 2019, infatti, ne scoppiarono tre nel giro di poche settimane. Episodi che arrecarono ingenti danni dal punto di vista ambientale. Un servizio nel telegiornale.

Aggiornamenti e notizie