Fine vita: a Monopoli in “Rendella” la testimonianza di Beppino Englaro

Autore Redazione Canale 7 | mar, 08 nov 2022 19:13 | 624 viste | Monopoli Bari Ordine-Avvocati Fine-Vita Attualità

E' in programma domenica 13 novembre alle 18 e promosso dall’Ordine degli Avvocati di Bari.

 

COMUNICATO - L’Assessore alla Cultura del Comune di Monopoli, Rosanna Perricci, comunica che domenica 13 novembre 2022 alle ore 18 nella Biblioteca Civica “Prospero Rendella” si terrà l’incontro “I trattamenti di fine vita. Profili etici e giuridici” con la partecipazione straordinaria di Beppino Englaro.

Saluti dell’Assessore Perricci, del Presidente dell’Ordine degli Avvocati di Bari, avv. Giovanni Stefano, e dell’avv. Milena Lorusso. Introduce e modera l’avv. Michele Ficco. Intervengono il dott. Valentino Lenoci, magistrato della Corte di Cassazione, e il prof. Nunzio Di Nunno, professore aggregato di medicina legale presso l’Università del Salento.

Beppino Englaro è il padre di Eluana, morta nel 2009 a 39 anni dopo 17 vissuti in stato vegetativo in seguito a un incidente stradale. Ci sono voluti undici processi e quindici sentenze della magistratura italiana e della Corte europea per realizzare quella che Englaro riteneva fosse la volontà della figlia che, da studentessa, aveva contestato in classe un'insegnante perché aveva elogiato il coraggio di una sua coetanea tenuta in vita da un polmone d'acciaio. La sua vicenda e la caparbietà di suo padre ha riscritto la storia del 'fine vita' in Italia e ha portato all'approvazione della legge n. 219 del 22 dicembre 2017 su biotestamento.

 L’evento è accreditato per numero di due crediti formativi ordinari dell’Ordine degli Avvocati.

 

 

Aggiornamenti e notizie