La Lapietra Monopoli torna alla vittoria: 70-58 al Molfetta

Autore Domenico Dicarlo | Mon, 06 Dec 2021 09:12 | 169 viste | Lapietra-Action-Now-Monopoli-Molfetta Serie-B Basket

Decisivo un ottimo ultimo quarto. 18 punti per Torresi. Mercoledì turno infrasettimanale sul campo della capolista Bisceglie

La Lapietra Monopoli interrompe la crisi di risultati (e, in parte, di classifica) battendo nel derby della Tensostruttura di via Pesce la Pavimaro Molfetta. Un successo importantissimo all’inizio di una settimana durissima: mercoledì si torna in campo nel turno infrasettimanale a Bisceglie e domenica altro scontro da vincere a tutti i costi in casa contro Cassino, appena agganciata a quota 6 (anche se i laziali hanno rinviato il loro match contro Reggio Calabria). Finisce 70-58 grazie ad un grande ultimo quarto dei monopolitani. Si è rivisto sul parquet Andrea Albertini, mentre ancora fermo ai box è rimasto Vanni Laquintana. Nella partita degli ex, in particolare Sergio Carolillo, reduce da quattro anni a Molfetta, e Visentin, a decidere sono i 18 punti di capitan Torresi ed una attenzione difensiva che, stavolta, ha fatto la differenza. Primi due quarti equilibrati, nonostante un tentativo di strappo iniziale dei padroni di casa: si va all’intervallo lungo sul 33-34. Dopo il riposo, parte meglio Molfetta con un parziale di 0-4 mentre Monopoli è pervasa dalla tensione: bisogna attendere il quarto minuto per sbloccare il tabellino con Matteo Annese. Si prosegue punto a punto e al 29’ i padroni di casa tornano in vantaggio grazie a Visentin, ma l’ultimo quarto inizia con Molfetta in vantaggio di 2 (48-50). Negli ultimi dieci minuti i monopolitani si scrollano tutte le remore mentali e infilano un parziale da antologia. Visentin firma il sorpasso (52-51), poi segnano Annese, Sabbatino e Ragusa e dalla parte opposta la difesa tiene bene. Al 35’ il 2+1 di Torresi consente di allungare sul +9, ma è una tripla di Tassone a tenere gli ospiti a distanza di due possessi. Annese e Sabbatino (dalla lunetta) portano Monopoli a +10, Infante prova a tenere a galla la Pavimaro ma sono Lombardo e Torresi a riportare il vantaggio in doppia cifra. A questo punto è proprio fatta, il match si chiude con due tiri liberi di Lombardo e si può finalmente tornare a festeggiare con il pubblico per una vittoria che, in casa, mancava dalla prima giornata contro Sant’Antimo. Non c’è tempo di festeggiare troppo: mercoledì, giorno dell’Immacolata, si torna in campo per un match sulla carta proibitivo sul campo della capolista Bisceglie.

Il tabellino

Lapietra Monopoli - Pavimaro Molfetta 70-58 (19-16, 14-18, 16-17, 21-7)

Lapietra Monopoli: Mauro Torresi lelli 18 (4/6, 2/6), Nunzio Sabbatino 12 (4/12, 0/7), Vittorio Visentin 12 (4/7, 0/1), Matteo Annese 11 (3/5, 1/1), Jacopo Ragusa 6 (3/5, 0/0), Andrea Albertini 6 (1/3, 1/2), Andrea Lombardo 5 (1/5, 0/5), Michelangelo Laquintana 0 (0/2, 0/1), Dario Notarangelo 0 (0/0, 0/0), Gaetano Muolo 0 (0/0, 0/0), Giovanni Laquintana 0 (0/0, 0/0), Ivan Bellantuono 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 18 / 28 - Rimbalzi: 39 11 + 28 (Vittorio Visentin, Matteo Annese, Andrea Albertini 7) - Assist: 7 (Nunzio Sabbatino 3)

Pavimaro Molfetta: Francesco Infante 13 (4/11, 0/2), Guido Scali 12 (4/5, 1/3), Matteo Bini 11 (2/4, 0/4), Francesco Villa 10 (2/3, 1/6), Lazar Kekovic 5 (1/2, 1/1), Andrea Epifani 4 (0/4, 1/2), Maurizio Tassone 3 (0/3, 1/7), Simone Mentonelli 0 (0/1, 0/0), Davide Mezzina 0 (0/0, 0/0), Sabit Kodra 0 (0/0, 0/0), Silvio Caniglia 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 17 / 24 - Rimbalzi: 38 5 + 33 (Francesco Infante 14) - Assist: 8 (Francesco Infante 3)

 

Le dichiarazioni di Sergio Carolillo:

Abbiamo disputato una buona partita, non grandi percentuali al tiro ma siamo stati bravi almeno a difendere. Abbiamo tenuto gli avversari a 58 punti, segno che la difesa che avevamo preparato, soprattutto su Infante, ha dato buoni risultati. In attacco facciamo ancora fatica, a tratti abbiamo sparato a salve ma oggi, a livello di intensità e presenza in campo, c’eravamo. Il recupero di Albertini ci ha consentito una rotazione in più e di cambiare tatticamente qualcosa con i tre lunghi (con Annese da 3) e questo ha portato i suoi frutti. Bene così, era importante vincere ed ora torniamo subito in palestra per preparare al meglio la sfida di mercoledì a Bisceglie”. 

Aggiornamenti e notizie